Gadir

Gadir è un luogo magico con acque dolci termali che vanno dai 40 ai 50 gradi tutto l’anno.

Le vasche sono scavate nella roccia in riva al mare e sono completamente gratuite. Potete andarci di giorno e di notte. Con la luna o solo con le stelle sarà una serata molto speciale da ricordare.

Si dice che la parola “gadir” voglia dire “luogo nascosto” e in effetti è proprio così, infattila sua particolare conformazione permette di avere una certa privacy soprattutto in alcuni periodi dell’anno e in alcuni orari come ad esempio di sera e quasi tutto l’anno se escludiamo i periodi di maggior turismo come luglio e agosto.

Raggiungere Gadir è molto semplice: dalla perimetrale, sulla costa est, troverete indicazioni per Cala Gadir e una volta svoltato nella discesa asfaltata che vi porterà fino al mare, potrete parcheggiare l’auto proprio accanto al piccolo e caratteristico porticciolo turistico. A piedi, incamminatevi sulla riva opposta e seguite il percorso lungo le rocce: vi porterà fino ad un’ampia vasca di acqua tiepida. Questa è la più grande ed è formata sia dalle acque termali che dall’acqua del mare. Lungo la riva invece, noterete vasche più piccole dove si possono immergere 1 o massimo 2 persone. Queste pozze sono di pura acqua dolce, fate attenzione e non immergetevi se non prima di aver controllato con un piede o con un dito se non sono troppo bollenti!

Queste acque sono ricche di sali minerali e le loro proprietà sono note da millenni. Benefiche per artrosi e reumatismi e se parliamo delle alghe che ricoprono le vasche, anche efficaci contro la sinusite e piccoli problemi respiratori.

Gadir è un luogo dove si praticano anche immersioni molto suggestive. I fondali sono limpidi e da qui si può seguire anche un’interessante percorso archeologico subacqueo. Se siete pratici di immersioni non lasciatevelo sfuggire!

La vista che si gode da questo luogo è pazzesca: il mare aperto di fronte, i campi coltivati a zibibbo a sinistra e il porticciolo che con le sue piccole barche colorate dona sempre un senso di pace.

 

Curiosità.

E’ proprio qui che Giorgio Armani ha deciso di costruire la sua villa a Pantelleria. Potete scorgerla solo dal mare e si trova a sinistra del porto. Giorgio Armani è uno dei primi estimatori tra i vip che amano quest’isola e ha fatto tantissimo per i panteschi regalando una TAC all’ospedale e non ultimo, sovvenzionando il cinema di Pantelleria che solo dall’anno scorso è passato dalle pizze al proiettore digitale.

 

Cosa portare.

-telo mare

-acqua da bere

-costume di ricambio o intimo asciutto se andate di sera

-candele e vino. sempre se andate di sera ?

 

Il momento migliore.
Evitate le ore più calde del giorno, non è piacevole lessarsi al sole e potreste trovare più persone o bambini. Preferite la mattina o comunque tutti i mesi anche di giorno da gennaio a giugno e da ottobre a dicembre.

 

Norme di buona educazione.
Evitate schiamazzi, rimbombano. Non fumate nelle vasche e non fumate nemmeno fuori, la natura è bella e gratis, non roviniamo agli altri questo piacere. Non lasciate i rifiuti, se non negli appositi cestini. Se li vedete pieni, non incastrateli a forza, al primo vento potrebbero volare ovunque. Grazie ?

 

Fonte: il Blog di DV